HomeVideogiochiRecensioni VideogiochiXcom 2 Collection Nsw Recensione

Xcom 2 Collection Nsw Recensione

I più letti

Redazione
Redazionehttp://www.poplive.it
PopLive è un portale di informazione in cui vengono raccolte le principali notizie internazionali riguardanti la cultura Pop. Cinema, Serie TV, Videogiochi, Fumetti e Manga, Giochi da tavolo, Collezionismo, Eventi e tanto altro.
Questo articolo è stato archiviato. Ci scusiamo per eventuali inesattezze o elementi multimediali mancanti

Il mese di maggio è stato senz’ombra di dubbio un mese molto altalenante da un punto di vista videoludico. Nelle ormai passate settimane non siamo stati testimoni di uscite massicce o comunque in grado di scuotere dalle fondamenta il mercato, lasciandoci un po’ con un retrogusto amaro in bocca. Certamente gran parte della colpa potrebbe essere tranquillamente attribuita all’attuale pandemia mondiale che, in qualche modo è riuscita a far cambiare le carte in tavola di svariati produttori e distributori. Maggio doveva essere un mese di transizione prima della grande pausa estiva”. Se ve lo foste dimenticato, durante questo specifico mese un certo The Last of Us 2 doveva approdare sulle nostre console (ferendoci poi letalmente per colpa di svariati rinvii). Tuttavia per non rimanere con una sensazione perenne di tristezza (dovuta alla mancanza di prodotti videoludici) 2K Games ha deciso di farci una sorpresa portando sulla piccola ibrida Nintendo svariati titoli, tra quale anche il tanto amato XCOM 2.

Non è la prima volta che una compagnia capisce in totalità le potenzialità derivate dal Nintendo Switch. Probabilmente per questo motivo i ragazzi californiani hanno deciso di lucrare” sulla sopracitata fama della console nipponica, e così rilasciare svariate collection delle loro saghe più famose. Durante la scorsa settimana vi abbiamo parlato delle compilation legate alla saghe di Bioshock e Borderlands. Questi due titoli (o meglio dire sei) sono riusciti a convincerci in totalità, dimostrandoci ancora una volta che Switch sa offrire un’esperienza decisamente variegata quando si va a parlare di parco giochi.

Sin dal relativo annuncio di qualche mese fa, la nostra curiosità è stata sicuramente più improntata a capire come si sarebbe comportato XCOM 2 sulla piccola console nipponica. Essendo uno dei capitolo più nuovi, sicuramente la sfida dietro il porting sarebbe stata relativamente più ardua. Già sulle console maggiori il titolo 2K è riuscito a dare una moltitudine di problemi tecnici, pur rimanendo un titolo più che godibile (per non dire ottimo da un punto di vista ludico). Quindi la potenza in meno di Nintendo Switch avrà fatto perdere punti a questo porting? Saranno riusciti i ragazzi di 2K Games a nascondere le magagne tecniche ed offrire al pubblico una conversione degna e giocabile? Andiamo a scoprirlo nella seguente recensione!

La Guerra dei Mondi…ma in scala ridotta

Esattamente come per le recensioni precedenti, ci sembra abbastanza scontato parlare dell’effettiva trama di XCOM 2. Non tanto perché essa sarà ormai più che conosciuta dai fan, ma anche per il semplice motivo che la parte narrativa dietro questo titolo risulta molto marginale. Questo secondo capitolo della saga continua le vicende narrate durante il primo XCOM del 2012, facendoci vedere una Terra ormai conquistata dalla minaccia aliena. Gli invasori sono riusciti grazie a questa vittoria ad attuare un governo militare denominato ADVENT. Attraverso il terrorismo” puro e il potere tecnologico superiore, i famigerati invasori terranno il pianeta in una presa (sia politica che non) molto stretta. Inoltre, per espandere il loro potere gli alieni hanno deciso di mettere in moto anche il progetto AVATAR. Questo pericoloso piano consente nel catturare i vari esseri umani, alterare il loro DNA per rendere essi delle macchine da guerra aliene.

Fonte: NerdPlanet

More articles

Commenta questo articolo

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultimi articoli