HomeSerie TVNews Serie TVGov. Phil Murphy visita Hollywood per promuovere i crediti d'imposta per la...

Gov. Phil Murphy visita Hollywood per promuovere i crediti d’imposta per la produzione del New Jersey

I più letti

Redazione
Redazionehttp://www.poplive.it
PopLive è un portale di informazione in cui vengono raccolte le principali notizie internazionali riguardanti la cultura Pop. Cinema, Serie TV, Videogiochi, Fumetti e Manga, Giochi da tavolo, Collezionismo, Eventi e tanto altro.

Il governatore Phil Murphy ha reso la TV e il cinema una priorità assoluta per il New Jersey sin dal suo insediamento nello Stato giardino nel 2018. Questa settimana, Murphy ha fatto un tour sulla West Coast per discutere di intelligenza artificiale con le aziende della Bay Area e per parlare di nuove attività con gli studios di Hollywood. Il corteggiamento mirato di Murphy ha contribuito a innescare un vero e proprio boom edilizio in tutto il New Jersey per la costruzione di set cinematografici e strutture di produzione. Qui, Murphy discute dell’impatto del programma di incentivi fiscali alla produzione dello Stato e del motivo per cui vede la Georgia come un concorrente più agguerrito di New York nel cercare di attrarre le produzioni.

Popolare su Variety

Abbiamo venduto il New Jersey, verificando con le persone che stanno già investendo e producendo serie televisive o film in New Jersey. Siamo stati accolti estremamente bene. È evidente che gli incentivi sono competitivi come in nessun altro luogo al mondo, ma abbiamo anche degli aspetti positivi. Abbiamo dei valori che contano molto, che si tratti di libertà riproduttiva, di essere lo Stato numero uno per crescere una famiglia o per quanto riguarda il clima, qualsiasi cosa tu voglia. Siamo uno Stato fortemente favorevole ai sindacati, compresi IATSE, Teamsters, SAG-AFTRA e i writer. C’è molto da apprezzare del New Jersey.

Facciamo un paragone tra il New Jersey e New York. I nostri incentivi standard sono del 35% più un bonus del 2% al 4% per la diversità. E se hai uno studio cinematografico o prendi in affitto spazi da qualcuno che ha uno studio in New Jersey, si sblocca tutto ciò e viene potenziato.

Trovo che siamo in competizione molto di più con la Georgia che con New York. Per quanto riguarda gli studi cinematografici e le grandi iniziative che stiamo perseguendo, la Georgia è al centro dell’attenzione al momento. Sembra anche che il programma di incentivi in Georgia sia diventato un tema politico. Questo non è il caso nel New Jersey e non mi aspetto che lo diventi.

Ma i programmi di incentivi fiscali possono diventare controversi se gli elettori ritengono che siano regali per Hollywood. Sei sicuro che il New Jersey ottenga più di un dollaro per ogni dollaro dedicato ai crediti d’imposta per le attività di produzione?

Fonte: Variety

Estremamente sicuro. Ti darò un paio di dati. L’argomento matematico si limita a guardare ciò che lo stato ha messo fuori rispetto a ciò che è tornato nelle casse dello stato. E per me, questa è solo una frazione dell’argomento. L’argomento vero e proprio è, per ciò che lo stato ha messo fuori, a quale attività economica ha portato questo in New Jersey? Attualmente, per ogni dollaro che mettiamo in circolazione, otteniamo dai $6 agli $8 in attività economica. Questo è il massimo e probabilmente aumenterà ulteriormente quando i grandi partner come Netflix saranno in funzione [con set dedicati]. Quindi si tratta di un impatto significativo che, tra l’altro, è sia immediato che ampio. E la cosa che amo è che è locale. Sta [aiutando] il ristorante, la tintoria, l’hotel, il catering. … L’altro dato che ti darò è che l’anno prima del nostro arrivo, l’attività economica totale nel settore del cinema e della televisione [nello stato] era composta principalmente da video musicali e pubblicità. Era qualcosa come $65 milioni. I numeri non sono ancora definitivi per il 2023, ma crediamo si aggirino intorno ai $800 milioni.

Netflix si sta trasferendo a Fort Monmouth per avere spazio studio e Lionsgate sta aiutando a sviluppare un complesso studio e commerciale a Newark. Ci sono altri importanti progetti di soundstage o infrastrutture di produzione in corso?

Hai Cinelease a Jersey City con tre soundstage. Mi sembra di capire che si espanderanno a Kearny. C’è uno studio in fase di sviluppo, con cui abbiamo incontrato i vertici, a West Orange e poi c’è un grande studio, chiamato 1888 Studios, che si sta creando a Bayonne, New Jersey, proprio sul fiume Hudson di fronte a New York City. Quindi questi sono quelli che ci sono là fuori ma abbiamo avuto conversazioni con altri che non sono di dominio pubblico. C’è ancora un forte interesse sia nella creazione che nell’investimento in impianti. Quindi state a vedere, come si suol dire.

Quali sono gli altri pilastri economici del New Jersey in questo momento? Quali sono i principali motori dell’economia del tuo stato?

Siamo un’economia dell’innovazione. I punti di riferimento tradizionali sarebbero il settore farmaceutico, delle biotecnologie, delle scienze della vita, della tecnologia e delle telecomunicazioni e sempre più, il settore delle tecnologie finanziarie. Abbiamo avuto il middle e il back office di Wall Street per decenni. Le tecnologie finanziarie sono una naturale evoluzione per noi, e faremo un grande annuncio a riguardo tra un paio di settimane. Il consumo di cannabis per uso adulto è importante. Le scommesse sportive, che sono parenti stretti delle fintech, sono importanti. E sempre di più – il cinema, la televisione digitale. E siamo stati molto chiari nel

fare una scommessa intenzionale e importante sull’intelligenza artificiale generativa.

Abbiamo annunciato una grande joint venture con l’Università di Princeton [nel dicembre 2023].

Con tutto ciò che sta accadendo, qual è la prossima frontiera per il New Jersey, nel settore dell’intrattenimento o in altri settori commerciali?

Fonte: Variety

Il governatore Phil Murphy sta lavorando duramente per garantire un futuro prospero per l’industria cinematografica del New Jersey. Ha ribadito il suo impegno nel promuovere la produzione di contenuti nel suo stato, menzionando il film “Miller by Marriage” prodotto e interpretato da Ed Burns, attualmente in fase di riprese a Morristown. Murphy ha sottolineato l’importanza di fornire un servizio di alto livello attraverso la nomina del nuovo direttore esecutivo della Motion Picture and Television Commission, Jon Crowley.

Quando gli è stato chiesto delle sue future aspirazioni politiche, il governatore ha scherzato sul suo passato da attore, affermando di essere fortemente coinvolto nello sviluppo dell’industria cinematografica per la passione che nutre per le arti. Ha sottolineato la necessità di continuare a supportare la produzione di nuovi contenuti, nonché di supportare l’economia locale e la creazione di posti di lavoro.

Pur non escludendo nulla riguardo al suo futuro politico, ha evidenziato il suo attuale impegno nel settore cinematografico e teatrale, manifestando un forte legame con l’industria. Murphy ha infine lasciato intendere che, se ci saranno eventuali sviluppi, sarà sicuramente pronto a condividerli con i media adeguati.

Fonte: Variety

Ultimi articoli