HomeVideogiochiRocket League Rimandata La Feature Dei Cross Platform Party

Rocket League Rimandata La Feature Dei Cross Platform Party

I più letti

Questo articolo è stato archiviato. Ci scusiamo per eventuali inesattezze o elementi multimediali mancanti

Uno dei giochi che sta spopolando (ormai da anni) sul ramo multiplayer (e volendo anche competitive) è sicuramente Rocket League. Lo strano ibrido tra giochi di corsa e di calcio è riuscito a fare fin da subito breccia nei cuori dei giocatori, offrendo sempre un’esperienza fresca ed aggiornata. Infatti i ragazzi di Psyonix, creatori del gioco, hanno sempre cercato di aggiungere feature nuove, come nuove modalità di gioco, mappe, macchine e tanto altro ancora. Apprezzabile sicuramente anche il fatto che Psyonix ha sempre cercato di ascoltare la loro community, aggiungendo contenuti e bilanciando l’esperienza principalmente in base alle esigenze dei giocatori.

Per chi non se lo ricordasse, Rocket League fu uno dei primi giochi (almeno in questa generazione) a sfruttare le caratteristiche del Cross-Play. Ovviamente questa feature (per colpa delle varie politiche delle compagnie in mezzo) sono state limitate al solo uso di server privati e potevano essere sfruttate solo tra certe piattaforme. Essendo una feature rilegata ai server privati, ovviamente i vari utenti non potevano sfruttare il party game, essendo obbligati a giocare sempre solo 1vs1 2vs2 e cosi via, senza entrare nella componente online vera e propria del gioco.

Fonte: NerdPlanet

- Advertisement -spot_img

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli