HomeVideogiochiResident Evil 2 Remake Non Una Semplice Prova

Resident Evil 2 Remake Non Una Semplice Prova

I più letti

Redazionehttp://www.poplive.it
PopLive è un portale di informazione in cui vengono raccolte le principali notizie internazionali riguardanti la cultura Pop. Cinema, Serie TV, Videogiochi, Fumetti e Manga, Giochi da tavolo, Collezionismo, Eventi e tanto altro.
Questo articolo è stato archiviato. Ci scusiamo per eventuali inesattezze o elementi multimediali mancanti

Provare Resident Evil 2 Remake non è stato assolutamente semplice: nello stand Sony dedicato erano soltanto sei le postazioni per provarlo, motivo per il quale si sono formate lunghe code che hanno scoraggiato molti visitatori. Non i nostri due inviati, i quali sono riusciti in extremis (ultimo turno disponibile) ad impugnare il pad Ps4 e ritornare a vestire l’uniforme sudicia di sangue e paura di Leon Scott Kennedy.  A provarlo c’ero io, Marco, veterano ultraventennale della serie, colpito al cuore dal senso di deja-vu ad ogni singolo passo all’interno della stazione di polizia di Raccoon City. Scrivere di questa demo, già vista in video e sviscerata fotogramma per fotogramma dai fan sin dalla sua release, potrebbe rivelarsi qualcosa di già letto e riletto ma è giusto fare un tentativo.

Cosa può aver reso memorabile provare una demo che non aveva nulla di nuovo da mostrare? Come scritto sopra, il deja-vu: Resident Evil 2 Remake è come tornare dentro la propria classe delle elementari, vedere i piccoli banchi (dove ora staresti scomodissimo) e provare imbarazzo e divertirsi per non riuscire a risolvere quella divisione con il dividendo scritta alla lavagna.

Fonte: NerdPlanet

- Advertisement -spot_img

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli