HomeVideogiochiRecensione Blood Truth Nei Panni Di Un James Bond Alternativo

Recensione Blood Truth Nei Panni Di Un James Bond Alternativo

I più letti

Redazionehttp://www.poplive.it
PopLive è un portale di informazione in cui vengono raccolte le principali notizie internazionali riguardanti la cultura Pop. Cinema, Serie TV, Videogiochi, Fumetti e Manga, Giochi da tavolo, Collezionismo, Eventi e tanto altro.
Questo articolo è stato archiviato. Ci scusiamo per eventuali inesattezze o elementi multimediali mancanti

Chi ci segue da un buon periodo di tempo, sa già quanto ci piace “filosofare” sui concetti semplici della natura umana. È indubitabile il fatto che l’essere umano sia una delle creature più “complesse” da capire appieno. Ogni singolo giorno, anche noi stessi, veniamo spinti a valutarci cercando di migliorare le nostre capacità. Questo semplice processo, nel linguaggio comune, viene chiamato evoluzione. Nel corso degli anni, tutto tende ad evolversi ed a muoversi verso strutture di pensiero (a detta di molti) migliori. Questo fenomeno influisce su ogni singolo ramo della vita umana, dall’arte ai principi più comuni (come economia, tecnologia e così via).

Come vi abbiamo già fatto notare in passato, l’industria videoludica tende gradualmente a plasmarsi intorno ai principi diretti della vita ed, in questo caso, anche all’evoluzione. È innegabile che, nell’ultimo periodo, l’industria ludica abbia subito drastici cambiamenti, sia a livello tecnologico che strutturale effettivo. Abbiamo visto come molte compagnie, durante il ciclo delle varie generazioni, che hanno cercato di creare nuovi metodi d’approccio a questo affascinante medium. Così facendo, i videogiochi sono riusciti ad acquisire un significato più maturo, rendendoli una parte integrante del mondo artistico.

Sicuramente, se si parla di evoluzione ludica, Nintendo torna spesso nelle nostre menti, visto che il colosso giapponese si è imposto a gran voce, come uno dei principali innovatori di questo mondo. Tuttavia, anche le altre aziende, hanno dimostrato di aver “imparato” dalla casa di Kyoto, sfruttando a dovere le proprie risorse e creando tecnologie nuove per rendere rivoluzionarie le proprie piattaforme.

Sony, in questa generazione ha provato ripetute volte ad offrire la miglior piattaforma d’intrattenimento possibile con PlayStation 4. Quest’ultima è stata una delle poche compagnie a credere veramente in una tecnologia pressoché acerba come la realtà virtuale. Ma le giuste scommesse, spesso, portano degli ottimi risultati ed, infatti, l’azienda nipponica ha visto nella tecnologia sopra menzionata un futuro roseo e brillante. Anche se ancora non del tutto “accettata” dal grande pubblico, la realtà virtuale risulta parte fondamentale del prodotto PlayStation, regalandoci spesso esclusive più che degne di quel nome.

Anche i London Studio sembrano aver provato questa strada alternativa, cercando di offrirci un titolo altrettanto valido se raffrontato agli altri prodotti che recano in copertina la dicitura Only for PlayStation. Ma saranno riusciti davvero a raggiungere questo impervio obiettivo ed a regalarci l’ennesimo “must buy”? Andiamo a scoprirlo nelle prossime righe dedicate a Blood & Truth!

Today, a legend is born!

I ragazzi di London Studios, con Blood & Truth, hanno cercato di catapultarci in un vero e proprio Action Movie, tipico delle migliori produzioni hollywoodiane. Il titolo ci si presenterà come un semplice sparatutto in prima persona su binari, combinato con elementi di puzzle-solving (molto leggeri ed accessibili). Il tutto verrà condito da una trama tipica dei film di spionaggio/azione come, per esempio, i classici dedicati al famoso 007 o al recentissimo (e violentissimo) John Wick. In quest’opera vestiremo i panni di Ryan Marks, un ex soldato delle forze speciali che ha deciso di ritirarsi dalle scene. Tuttavia, per una serie di motivazioni, il nostro protagonista verrà accusato di aver intrapreso una carriera da criminale insieme alla sua famiglia.

Per non rischiare di rovinarvi la trama, preferiamo fermarci qui con i dettagli, tuttavia, vi avvisiamo di non aspettarvi chissà quale profondità narrativa. Infatti, la storyline generale del gioco risulta poco più che buona, riuscendo ad intrattenere ma mai a sorprendere.

Come abbiamo già affermato in passato anche per altre opere, tuttavia, molte volte il gameplay riesce a salvare una storia non del tutto brillante. Anche in questo caso possiamo confermare che, di base, il gioco riesce a raggiungere il proprio obiettivo, cioè quello di essere un prodotto basato sul puro divertimento. Blood & Truth vi farà sentire, già dai primi minuti di gioco, un vero eroe degli action movie. Il VR funziona in maniera egregia, facendovi immedesimare totalmente nel mondo del gioco. Ogni elemento interattivo cercherà di “ingannare” il vostro cervello nel pensare che l’azione sia reale, riducendo così il rischio dato dal motion sickness (molto frequente in certi soggetti).

Le sezioni di shooting verranno rese adrenaliniche dal fatto che si svolgeranno su dei binari prestabiliti, ricordando molto vecchie glorie arcade come Time Crisis o Virtua Cop. Per quanto la varietà di nemici ed armi non sia abbastanza nutrita da offrire un esperienza diversificata a lungo andare, quelle poche meccaniche messe in mostra dal titolo, riescono comunque a svolgere a dovere il proprio compito.

Blood & Truth vi darà modo di interagire con praticamente ogni cosa presente davanti a voi, come armi, palle di carta, granate e persino sigarette elettroniche. Piccole chicche che, in qualche modo rendono, il gioco immersivo (quasi) al 100%. Tuttavia, il divertimento non sarà proprio tra i più longevi, dato che l’avventura si potrà concludere in circa 4/5 orette di gioco, senza lasciare particolari spunti per essere rigiocato una seconda volta.

Va però detto che, essendo un titolo venduto a prezzo “budget”, il ridotto numero di ore potrebbe non essere un fattore invalidante, facendoci quindi chiudere un occhio sulla longevità generale del titolo.

Tecnicamente parlando

L’opera dei ragazzi di London Studio, sicuramente non esce fuori dagli standard tecnici (specialmente grafici) già visti in passato sul VR. Non aspettatevi quindi un comparto grafico degno di una qualsiasi esclusiva PS4 ma, nello stesso tempo, non avrete motivo di temere per la salute dei vostri occhi. Il gioco si presenta con un framerate stabile di 30 FPS, che abbiamo ritenuto ottimi per evitare le sensazioni di motion sickness create (spesso) dalla periferica. Anche la densità poligonale così come la pulizia delle texture, hanno reso l’esperienza ancora più piacevole per la nostra vista.

Sotto il punto di vista del comparto audio, non possiamo far altro che congratularci con il team di sviluppo. Tra musiche adrenaliniche ed un doppiaggio a dir poco ottimo, l’esperienza uditiva risulta spettacolare sotto ogni punto di vista. Sparare i cattivi a ritmo di UK Rap e Rapcore, risulterà sempre una goduria così come sarà piacevole sentire le battute dei fratelli Marks.

Per quanto riguarda invece il quadro generale dei controlli, possiamo solo consigliarvi caldamente di sperimentare Blood & Truth muniti di PS Move e non di Dualshock 4. Nonostante il controller base di PS4 risulta compatibile col titolo, esso vi darà non pochi problemi quando si andrà a parlare di precisione effettiva. Infatti il controller vi renderà la vita difficile a causa del suo tracking poco preciso che non si sposa alla perfezione con la filosofia alla base di questo titolo.

In conclusione

Blood & Truth è riuscito a convincerci, dimostrando ancora una volta che Sony ha fatto bene a puntare su questa tecnologia. Sperimentare l’avventura dei London Studio è stato come tornare bimbi e sognare di essere veri eroi dei film d’azione. Se avete un PSVR e non sapete come impegnarlo al meglio, allora questo titolo potrebbe fare al caso vostro.

Blood and Truth

39.99

7.4

-webkit-transform: rotate(266.4deg);

-ms-transform: rotate(266.4deg);

transform: rotate(266.4deg);

Trama

7.0/10

Gameplay

8.0/10

Immersività

8.0/10

Sonoro

Fonte: NerdPlanet

- Advertisement -spot_img

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli