HomeSerie TVNews Serie TVOrario di lavoro ridotto nel settore cinematografico e televisivo ottiene il sostegno...

Orario di lavoro ridotto nel settore cinematografico e televisivo ottiene il sostegno dell’industria

I più letti

Redazione
Redazionehttp://www.poplive.it
PopLive è un portale di informazione in cui vengono raccolte le principali notizie internazionali riguardanti la cultura Pop. Cinema, Serie TV, Videogiochi, Fumetti e Manga, Giochi da tavolo, Collezionismo, Eventi e tanto altro.

Riduzione delle ore di lavoro nel modello del cinema e della TV riscuote il sostegno dell’industria

Un nuovo modello che propone orari più brevi nell’industria cinematografica britannica sta guadagnando il sostegno del settore.

Bectu Vision, un ente di formazione professionale con sede in Scozia affiliato al sindacato Bectu, insieme agli esperti di lavoro flessibile di Timewise, ha completato uno studio approfondito per valutare le implicazioni finanziarie di una giornata lavorativa più breve nella produzione di drammi filmati.

BBC e Screen Scotland, che hanno sostenuto lo studio, stanno ora prendendo in considerazione i suoi risultati.

Intitolato “Progettare una strategia per una giornata lavorativa più breve nel cinema e nei drammi filmati”, è emerso che la maggior parte dei partecipanti, tra cui produttori, sceneggiatori, attori e troupe, ritiene che le lunghe ore di lavoro nella produzione siano “insostenibili” e stiano portando molti lavoratori qualificati a lasciare l’industria, contribuendo alla carenza di troupe.

Lo studio – che ha esaminato la giornata lavorativa di 8 ore per la troupe invece delle 10 ore standard – ha valutato gli effetti sulle spese e sulle tempistiche di produzione. I risultati hanno evidenziato che i costi di produzione complessivi aumenterebbero solo del 4% se le tempistiche di produzione venissero prolungate per tener conto di una giornata lavorativa più breve.

Inoltre è emersa la necessità di prestare maggior attenzione nelle fasi precedenti, in particolare durante l’acquisizione e la pre-produzione, per garantire che le tempistiche rimangano efficienti. Un esempio di questo è rappresentato dagli script più precoci.

Bectu Vision e Timewise raccomandano ora di realizzare una produzione di prova con giornate più brevi per testare la loro teoria. Timewise ha già introdotto iniziative simili in diversi settori che in passato erano considerati incapaci di flessibilità, come l’insegnamento, la costruzione e l’assistenza infermieristica.

“Io sono una delle migliaia di persone che hanno dovuto rinunciare a una carriera nella TV e nel cinema dopo aver fondato una famiglia”, ha dichiarato Emma Stewart, co-fondatrice di Timewise. “Questo mi ha portato a fondare Timewise e sono determinata a fare la differenza per la prossima generazione di talenti.”

“Dobbiamo affrontare la realtà: gli attuali schemi di lavoro ci impediscono di includere. Si perdono immediatamente persone con impegni familiari, responsabilità di cura e la necessità di bilanciare altro nella vita. L’ironia? Il nostro dinamico settore creativo prospera sulla diversità e sull’arte del possibile. Siamo esperti in immaginazione e nell’esaudire sogni. Costa solo il 4% in più a una produzione creare un miglior equilibrio tra lavoro e vita per il proprio personale. È un prezzo che vale la pena pagare.”

Amy Shaw, co-manager di Bectu Vision, ha aggiunto: “Siamo davvero entusiasti di presentare prove basate sulla produzione e sulle esperienze delle troupe per trovare soluzioni al problema delle lunghe ore di lavoro che affligge l’industria da così tanto tempo. Questo lavoro sarà fondamentale per far progredire l’industria nel modo in cui affronta il problema e nel creare un ambiente di lavoro più sano, felice e sostenibile per tutti i liberi professionisti del cinema e della TV.”

Fonte: Variety

Ultimi articoli