HomeSerie TVNews Serie TVLa serie TV di Gerard Butler 'Has Fallen' subisce un restyling in...

La serie TV di Gerard Butler ‘Has Fallen’ subisce un restyling in ‘Paris Has Fallen’ di Studiocanal

I più letti

Redazione
Redazionehttp://www.poplive.it
PopLive è un portale di informazione in cui vengono raccolte le principali notizie internazionali riguardanti la cultura Pop. Cinema, Serie TV, Videogiochi, Fumetti e Manga, Giochi da tavolo, Collezionismo, Eventi e tanto altro.

È questo ora un’epoca di cautela in TV? Una serie di grandi scommesse alle

London TV Screenings

smentisce tale tendenza, e poche sono più importanti del thriller d’azione in lingua inglese “Paris Has Fallen”, che

Studiocanal

lancia alle London TV Screenings di questa settimana.   

Come altre grandi produzioni LTVS, prende un genere mainstream – come, altrove, il dramma storico (“Wolf Hall: The Mirror and the Light”), il true crime (“A Cruel Love: The Ruth Ellis Story”) e il biografico (“So Long, Marianne”) – e mira a elevarli ad un altro livello.

Questa è la più grande produzione TV di Studiocanal del 2024. “‘Paris Has Fallen’ ha ambizione, portata e valori produttivi che non ho visto in così tante serie”, dice Anne Chérel, EVP global sales e distribution di Studiocanal.

Tale portata arriva dai suoi sostenitori. Prodotta dalla Urban Myth Films di Londra (“War of the Worlds”), la casa di produzione di Studiocanal e Millennium e G-Base di Butler, entrambe dietro alla serie di film, i principali broadcaster della serie includono il gigante della pay TV francese Canal+ Group e un altro dei più grandi player TV europei, il broadcaster pubblico tedesco ZDF, che è co-produttore. 

Canal+ Africa, Canal+ Polonia e M7 di proprietà di Canal+ trasmetteranno il thriller, M7 nella Repubblica Ceca, in Slovacchia, in Ungheria e in Romania. Al di fuori di questi luoghi, Studiocanal si occupa delle vendite mondiali.

Come molte altre grandi serie LTVS, “Paris Has Fallen”, una creazione originale di Canal+, si basa su un IP muscolare, canalizzando l’adrenalina dell’azione ad alta intensità della serie di film “Has Fallen”, di cui la star

Gerard Butler

funge da produttore esecutivo. I tre film realizzati fino ad oggi – “Olympus Has Fallen” di Antoine Fuqua (2013), “London Has Fallen” di Babak Najafi (2016) e “Angel Has Fallen” di Ric Roman Waugh (2019) – hanno incassato complessivamente $522 milioni al botteghino, un risultato eccezionale per un film indipendente.

Quindi “Paris Has Fallen” si rivela come un caso di alto profilo della continua migrazione dal cinema – in questo caso una serie di film blockbuster – alla TV. 

“I film d’azione sono tra i più venduti sia al cinema che in TV e sulle piattaforme”, afferma Chérel di Studiocanal, i cui film con Liam Neeson si sono dimostrati caldi in vari mercati.

“Ma la gente guarda sempre più la TV quindi il numero di serie d’azione sta aumentando e possono avere molto successo, ma devi distinguerti in un mercato saturo,” aggiunge.

Anne Chérel

La Sfida Principale di ‘Paris Has Fallen’

Portato sul mercato alle London TV Screenings di questa settimana, la sfida di “Paris Has Fallen” è trasferire l’intensità di un thriller d’azione in una serie di otto ore.

“Sappiamo che le persone – o almeno non tutte loro – guarderanno otto ore di fila. Quindi l’idea è avere otto episodi che possono essere percepiti come otto film d’azione. Ogni episodio darà la sensazione di un mini film che offre sequenze d’azione epiche. Onestamente, è una sfida enorme. Ma Urban Myth Films ha realizzato una serie che mantiene l’energia e l’intensità di un thriller d’azione attraverso otto episodi. È davvero emozionante,” commenta Chérel.

“Paris Has Fallen” è stato girato a Parigi e Londra. “Mantenere l’energia e l’intensità di un thriller d’azione è una sfida unica e straordinaria per i creatori di programmi”, concorda Johnny Capps di Urban Myth a 

Variety

. “Abbiamo deciso di fare in modo che ogni episodio sembri un mini film promettendo sequenze d’azione epiche e il proprio tono e ambientazione unici”.

Lo sceneggiatore della serie è Howard Overman, che ha costruito una carriera mettendo in luce l’umanità e i tratti distintivi dei personaggi, che si tratti di un gruppo di adolescenti ribelli che potrebbero essere etichettati come teppisti in “Misfits”, vincitore del BAFTA come miglior serie nel 2010, o dei sopravvissuti a un attacco alieno in “War of the Worlds”, che ha avuto tre stagioni.  

“Le otto ore ti permettono non solo di essere molto ambizioso nella narrazione e nelle sequenze d’azione ma anche di esplorare più in profondità i personaggi”, afferma Capps. 

“Howards era desideroso di rivelare il carattere attraverso l’azione, come avrebbero affrontato situazioni estreme e impegnative. Le otto puntate gli hanno permesso di fare questo e di creare intense rivelazioni di carattere all’interno della trama del thriller frenetico”,

Source: Variety

La serie “Paris has Fallen” non è solo una serie d’azione ma è altamente sviluppata in termini di trama e arcate dei personaggi,” dichiara Chérel. “L’idea è quella di sviluppare una serie che possa essere apprezzata da un pubblico più ampio rispetto ai soli fan dell’azione”, osserva. 

“Un grande valore aggiunto per la serie è che si basa sulla saga cinematografica,” aggiunge Chérel. “Le persone conoscono e riconoscono la trilogia cinematografica praticamente ovunque e qui abbiamo l’opportunità di espandere la serie oltre Parigi in futuro.” 

Trama

La serie, almeno se un riassunto è indicativo, segue gli sviluppi dell’originale. In “Paris Has Fallen,” Tewfik Jallab (“Spiral,” “Cuori Scuri”) interpreta Vincent Taleb, un membro di un team di sicurezza che protegge un politico di alto rango, come il personaggio di Butler nel franchise cinematografico. Qui, l’obiettivo è il Ministro della Difesa francese, attaccato da una forza terroristica durante un evento di alto profilo. 

Per proteggerlo da un gruppo terroristico guidato dal malvagio Jacob Pearce, Taleb si allea con l’agente di MI6 Zara Taylor. Ma scoprono che dietro all’attacco c’è molto più di una singola vittima e, rifacendo ai traditori dei film, uno dei loro colleghi sta fornendo informazioni a Pearce.

Un altro “punto chiave di vendita,” secondo Chérel, è Parigi stessa. “Dato che gran parte della serie si svolge in un mondo di alte sfere politiche, molte scene sono ambientate nella Parigi glamour che amiamo in Francia e internazionalmente, quella dei boulevard Haussmann, ma la serie mostra la città in tutta la sua diversità.” 

I livelli di produzione sono stati anche favoriti dal fatto di avere due registi – il regista principale Oded Ruskin, che ha fatto un ottimo lavoro con “No Man’s Land” trasmesso su Hulu, e Hans Herbot (“Il Serpente”). 

“Il vantaggio di questo era che potevamo pianificare due unità contemporaneamente e darci più tempo di ripresa,” afferma Capps. “Questo è essenziale per uno show come questo perché creare sequenze d’azione ambiziose è tutto una questione di copertura. E eravamo assolutamente determinati a offrire sequenze mozzafiato in ogni episodio.”

“Mantenere l’aspetto e lo stile è stato molto facile. Oded, il nostro regista principale, ha creato uno stile superbo e distintivo che è stato poi facile per noi seguire,” aggiunge.

La Visione Globale di Canal+

Solo il 39% dei 25 milioni di abbonati di Canal+ Group in tutto il mondo al 30 giugno 2023 era basato in Francia. La base di ricavi del CPG – in aumento di €86 milioni ($93,7 milioni) nella prima metà del 2023, che ha migliorato i risultati complessivi di Vivendi – è sempre più internazionale mentre lancia nuove operazioni, come in Repubblica Ceca e Slovacchia nell’aprile 2023 e mentre acquisisce o aumenta la partecipazione azionaria in operatori stranieri, come Viaplay della Scandinavia e Viu dell’Asia. 

“Canal+ non è solo in Francia, ma anche in Europa dell’Est, Africa e Asia, quindi è molto importante anche per noi assicurarci che i canali abbiano contenuti di evento davvero forti prodotti da noi e con una serie come questa, dovrebbe sembrare un evento. ‘Paris Has Fallen’ soddisfa questa esigenza,” afferma Chérel.

Contemporaneamente, sul versante cinematografico, Studiocanal ha mescolato titoli d’azione, come “Non-Stop” con Liam Neeson che ha incassato $223 milioni, e titoli prestigiosi incentrati sui festival. “Sono così felice che ora stiamo replicando questo anche sul lato delle serie TV. Abbiamo la capacità di produrre serie per tutti i pubblici, tutti i gusti e tutte le emittenti/piattaforme,” afferma Chérel.

Quindi, durante le proiezioni televisive di Londra, Studiocanal farà uno sneak peek non solo di “Paris Has Fallen” ma anche di un promo esteso di “Families Like Ours,” la prima serie TV dell’auteur danese Thomas Vinterberg, proprio come Studiocanal ha prodotto lo show d’esordio di un altro auteur del cinema, il canadese Xavier Dolan. 

Tuttavia, ancora una volta, con “Families Like Ours,” Studiocanal e Canal Plus possono fare la differenza con la propria forza finanziaria. “Families Like Ours” racconta la storia di Laura, una studentessa liceale innamorata, che sta per terminare gli studi. Tuttavia, è ambientata sullo sfondo dell’innalzamento del livello dell’acqua, minacciando l’intera popolazione. Si tratta di un racconto di formazione, ma anche, come prevede Studiocanal, di un “epico dramma familiare.”   

Le proiezioni televisive di Londra si terranno da lunedì 26 febbraio a venerdì 1 marzo. 

Johnny Capps, Howard Overman, Julian Murphy

Source: Variety

Ultimi articoli