HomeSerie TVNews Serie TVIl responsabile della distribuzione dei contenuti di Viaplay parla di strategia, vendita...

Il responsabile della distribuzione dei contenuti di Viaplay parla di strategia, vendita fresca di ‘End of Summer’ a Polar+ di Canal+ prima di MipTV (ESCLUSIVO)

I più letti

Redazione
Redazionehttp://www.poplive.it
PopLive è un portale di informazione in cui vengono raccolte le principali notizie internazionali riguardanti la cultura Pop. Cinema, Serie TV, Videogiochi, Fumetti e Manga, Giochi da tavolo, Collezionismo, Eventi e tanto altro.

In vista del mercato globale dei contenuti MipTV a Cannes, Vanda Rapti, VP Viaplay Select e Content Distribution del Gruppo Viaplay, ha offerto un’ottimistica panoramica sulle attività internazionali dello streamer scandinavo e sulle vendite dei contenuti.

L’esecutivo delle vendite, che è entrato a far parte del gruppo nel 2003, è riuscito ad annunciare in esclusiva a Variety una serie di nuovi accordi sui contenuti di alta qualità della narrativa nordica di Viaplay.

Il thriller psicologico svedese “End of Summer”, basato sull’omonimo best-seller del romanzo poliziesco dell’ex agente di polizia Anders de la Motte, è stato acquisito dal canale Polar+ del Gruppo Canal+ per la Francia e tutti i suoi territori.

La serie di sei parti, con Julia Ragnarsson e Erik Enge come protagonisti, segue la ricerca di una sorella alla verità dietro la scomparsa del giovane fratello e il suo potenziale ritorno decenni dopo. Lo spettacolo è stato prodotto da Viaplay e Harmonica Films, in co-produzione con SF Studios, Film i Skåne e Paprika Studios.

La vendita del pacchetto a Polar+ ha incluso anche i diritti del crime drama norvegese “Fenris” con Ida Elise Broch.

“End of Summer” si è rivelato un titolo di successo per il braccio vendite del gruppo di streaming nordico, poiché saranno 40 i mercati che lo proporranno come parte delle selezioni curate disponibili a livello globale attraverso Viaplay Select e le tradizionali licenze.

Altre offerte MipTV includono la serie svedese concorrente a Series Mania “All and Eva”, la serie crime di suspense “Jana-Marked for Life” e la serie true crime “Under the Radar-Secrets of a Swedish Serial Killer”.

“Con i contenuti in lingua non inglese, le storie vere, nello spazio narrativo o non, funzionano molto bene a livello internazionale”, ha sottolineato Rapti.

Come sempre, Viaplay Content Distribution rappresenta uno dei cataloghi più ampi sul mercato di contenuti nordici di alta qualità in diversi formati e generi, ma anche alcuni Viaplay Originals non nordici come lo show crime UK “Rebus”, basato sui romanzi dell’ispettore Rebus dello scrittore scozzese Ian Rankin.

La serie, che inizialmente doveva essere lanciata tramite il servizio basato nel Regno Unito di Viaplay, è stata recentemente venduta alla BBC, a seguito della decisione dello streamer scandinavo lo scorso anno di abbandonare il Regno Unito – insieme agli Stati Uniti e ai paesi baltici – in un importante sforzo di riduzione dei costi.

Dopo l’anno tumultuoso del 2023, che ha visto Viaplay tagliare la sua forza lavoro del 25%, vendere asset, rinnovare completamente il proprio modello operativo e il team di management sotto il nuovo CEO Jørgen Madsen Lindemann, il Gruppo Viaplay è su un percorso di ripresa.

Il gruppo ha completato con successo la propria ricapitalizzazione del valore di SEK 4 miliardi ($381,7 milioni), con nuovi azionisti Canal+ e il gruppo ceco PPF a bordo, ed è ora focalizzato sui suoi mercati principali direct-to-consumer – i paesi nordici e i Paesi Bassi, con l’uscita dalla Polonia prevista per metà 2025 – e sul suo marchio Viaplay Select.

Viaplay Select, che fornisce alle piattaforme partner una selezione curata delle migliori serie nordiche ed europee, è disponibile in oltre 20 paesi attraverso 13 piattaforme partner, spiega Rapti. Queste includono il servizio di streaming Crave di Bell Media in Canada, Canal+ in Austria, il servizio Magenta TV di Deutsche Telekom in Germania, Oneplus di CH Media in Svizzera e Vodafone in Grecia.

Source: Variety

Rapti considera Viaplay Select un modello di business perfetto per ottimizzare lo sfruttamento dei diritti a livello internazionale, con un rischio minimo. “Quando entriamo in un mercato tramite Viaplay Select con partner, non ci sono rischi finanziari. Al contrario, si tratta di partnership in cui siamo certi dei termini dell’investimento con almeno un significativo vantaggio minimo,” ha sottolineato.

Oltre a Viaplay Select e alle vendite tradizionali multi-territoriali, il terzo focus di Viaplay Content Distribution è il canale SVOD di Viaplay. Attualmente disponibile in Nord America attraverso piattaforme partner tra cui Comcast Xfinity, Roku e Xumo, il servizio offre oltre 2.000 ore di racconti di alto livello nordici ed europei.

“Il nostro obiettivo è quello di far crescere il nostro canale SVOD con nuove partnership che saranno annunciate a breve in mercati aggiuntivi,” ha dichiarato Rapti.

Tutto sommato, l’esecutiva senior delle vendite ritiene che il suo gruppo offra “una solida sede di distribuzione per i narratori e i detentori dei diritti nordici ed europei, forse più attraente rispetto ai tradizionali canali di distribuzione” grazie ai suoi unici modelli di licenza globali a tre vie.

Riguardo al futuro, ha affermato che Viaplay rimane “un buon luogo e un buon partner per i produttori.”

“I detentori dei diritti, soprattutto nei paesi nordici, potrebbero essere stati ansiosi durante il processo di ricapitalizzazione di Viaplay, ma è ora chiaro che il gruppo sopravvivrà. La nostra ricapitalizzazione è stata coronata da successo e ci aiuterà ad affrontare le nostre sfide immediate, quindi i produttori non devono preoccuparsi,” ha insistito.

Riguardo a possibili nuovi acquisti di terze parti, Rapti afferma che ciò è improbabile nel prossimo futuro, considerando il backlog di titoli di Viaplay ancora in attesa di essere rilasciati.

“Mettiamo le cose in prospettiva. Negli ultimi anni, abbiamo avuto una grande sfornata di contenuti su Viaplay, il che ci ha portato ad avere un grande volume di titoli di prima visione disponibili come distributore, più di molti altri servizi di streaming,” ha detto. “Nel 2023, abbiamo lanciato oltre 70 Viaplay Originals e siamo entrati nel 2024 con oltre 55 show scriptati in arrivo, che sono stati prodotti, sono in fase di finanziamento o sono pronti per essere trasmessi. Anche per il 2025, abbiamo diversi nuovi titoli, completamente nuovi, pronti per essere rilasciati quell’anno. Pertanto, non ci sarà carenza di contenuti per un bel po’ di tempo,” ha notato Rapti.

Source: Variety

Ultimi articoli