HomeSerie TVNews Serie TVGruppo dell'industria televisiva dà il via libera a Comscore, VideoAmp nella schermaglia...

Gruppo dell’industria televisiva dà il via libera a Comscore, VideoAmp nella schermaglia sulla misurazione dell’audience

I più letti

Redazione
Redazionehttp://www.poplive.it
PopLive è un portale di informazione in cui vengono raccolte le principali notizie internazionali riguardanti la cultura Pop. Cinema, Serie TV, Videogiochi, Fumetti e Manga, Giochi da tavolo, Collezionismo, Eventi e tanto altro.

Un gruppo sostenuto da molte delle più grandi aziende televisive tradizionali del settore dell’intrattenimento ha annunciato il supporto agli strumenti di misurazione dell’audience di

Comscore

e

VideoAmp

per l’utilizzo in accordi pubblicitari nazionali, nell’ultimo sforzo dei giganti dei media per creare un’alternativa a Nielsen per il calcolo degli spettatori.

Se le nuove valute pubblicitarie riusciranno ad ottenere consensi dipenderà da Madison Avenue. Nielsen, il servizio di misurazione più utilizzato, sta introducendo una nuova tecnologia, tra cui un nuovo prodotto “Big Data” che utilizza contatori di audience costruiti non solo dai suoi pannelli, ma anche dalle interazioni con smart TV e set-top box.

“Anche se le valute e le relative strutture di accordo sono decise esclusivamente tra acquirenti e venditori, non possiamo guidare una trasformazione duratura dell’industria da soli – abbiamo bisogno di consenso, compromessi e una comprensione condivisa tra tutte le parti per far avanzare questo settore,” afferma Travis Scoles, vice presidente senior della pubblicità avanzata presso Paramount Global e presidente del consiglio di amministrazione dell’organismo di settore, noto come il

Comitato Congiunto Industriale degli Stati Uniti

.

Fox, NBCUniversal, Paramount, TelevisaUnivision e Warner Bros. Discovery

hanno lanciato il cosiddetto JIC nel gennaio dell’anno scorso

nel tentativo di esaminare e certificare una folta schiera di tecnologie di misurazione dell’audience che sono arrivate sul mercato negli ultimi mesi. Le aziende mediatiche hanno lavorato con Open AP, il consorzio industriale che in passato è stato utilizzato per creare definizioni standard di segmenti di audience che possono essere utilizzate dagli inserzionisti, indipendentemente dall’azienda mediatica con cui effettuano transazioni.

Il gruppo non ha certificato un altro importante attore della misurazione, iSpotTV, che ha attirato l’attenzione nel 2022

per un’alleanza stretta con NBCUniversal

. iSpot dovrebbe mantenere quello che il JIC ha definito una “certificazione condizionata,” con una decisione finale attesa nella prossima finestra di certificazione prevista per giugno 2024.

Le certificazioni delle aziende mancano di un elemento critico – il sostegno del Media Research Council, un monitor indipendente del settore che esamina e scrutinizza la tecnologia di misurazione dell’audience. Comscore ha recentemente ottenuto l’accreditamento dal MRC per i suoi servizi di misurazione dell’audience TV nazionale e locale per famiglie e pubblico medio. Tuttavia, le stime TV di Comscore per le famiglie sovrapposte con fasce demografiche di età/sesso e famiglie con composizioni non sono accreditate dal MRC in questo momento, e Comscore ha dichiarato di continuare a lavorare con il MRC per ottenere tale sostegno. L’azienda non è stata accreditata neanche per la misurazione della TV via etere.

Sotto la supervisione del JIC, le aziende di misurazione saranno oggetto di riconferma ogni due anni.

Source: Variety

Ultimi articoli