HomeSerie TVNews Serie TVDisney puntare sulla strategia di licenza del Regno Unito: 'A Small Light',...

Disney puntare sulla strategia di licenza del Regno Unito: ‘A Small Light’, ‘Sons of Anarchy’ Diretti a UKTV (ESCLUSIVO)

I più letti

Redazione
Redazionehttp://www.poplive.it
PopLive è un portale di informazione in cui vengono raccolte le principali notizie internazionali riguardanti la cultura Pop. Cinema, Serie TV, Videogiochi, Fumetti e Manga, Giochi da tavolo, Collezionismo, Eventi e tanto altro.

Disney ha deciso di concedere in licenza diverse delle sue serie originali alla emittente di proprietà di BBC Studios, UKTV.

Tra gli show che saranno trasmessi sulle reti UKTV ci saranno il dramma su Anne Frank “A Small Light” e tutte e sette le stagioni di “Sons of Anarchy”.

“A Small Light” arriverà sulla rete in chiaro di UKTV, Drama, a maggio, mentre l’intera serie di “Brothers and Sisters” approderà su UKTV Play questa primavera seguita da “Sons of Anarchy” in estate.

Anche il canale crime di UKTV, Alibi, trasmetterà “Alaska Daily” e “The Company You Keep” questa estate, mentre la rete gemella Dave proporrà il biopic ispirato a Mike Tyson “Mike” più avanti nell’anno.

L’accordo è stato negoziato dalla responsabile vendite di Disney per la distribuzione di contenuti, Jenny Lamond, e dalla responsabile acquisizioni globale di UKTV e BBC Studios, Rachel Bailey, insieme alla responsabile globale delle acquisizioni, Melanie Rumani.

La posizione di Disney nella concessione di licenze dei suoi contenuti è cambiata notevolmente nei quattro anni trascorsi dall’arrivo di Disney+, riflettendo il mutato panorama. Lo scorso novembre, Disney ha siglato un accordo con lo streamer ITVX di proprietà della broadcaster britannica ITV per show come “Extraordinary” e “Under the Banner of Heaven” che approderanno sulla piattaforma. “Extraordinary” è stato trasmesso anche in modalità lineare su ITV come parte dell’accordo.

Tutti gli show inclusi in entrambi gli accordi continueranno ad essere disponibili sulla piattaforma di streaming proprietaria di Disney, Disney+, nel Regno Unito.

Dal ritorno di Bob Iger in Disney nel 2022, è emerso che dato il sottoperformance dello streaming in termini di ritorni finanziari, l’azienda sta tornando ai modelli di distribuzione del passato, sia per le uscite cinematografiche che per la sindacazione televisiva.

“Il business dello streaming, che io credo sia il futuro e che ha registrato una crescita, non sta riconsegnando essenzialmente lo stesso tipo di redditività o risultati economici che il business lineare ci ha fornito per decenni,” ha dichiarato durante una conference call sugli utili dell’anno scorso.

Prima, Wall Street era disposta ad accettare risultati finanziari al di sotto delle aspettative basandosi sul fatto che fossero un investimento per il futuro, ma la correzione di Netflix del 2022 ha messo fine a ciò, con alcuni streamer che non sono più disposti a contare esclusivamente sugli abbonati per generare entrate.

Tale ricalibrazione solleva dubbi sul lancio dello streamer Max di Warner Discovery nel Regno Unito, dato che influirebbe sul loro lucrativo partenariato di licenze con il network mediatico di proprietà di Comcast, Sky.

Fonte: Variety

Ultimi articoli