HomeSerie TVNews Serie TVAnteprima Netflix Q1: Gli Analisti Si Aspettano Una Forte Performance Dall'Indiscusso Leader...

Anteprima Netflix Q1: Gli Analisti Si Aspettano Una Forte Performance Dall’Indiscusso Leader dello Streaming TV

I più letti

Redazione
Redazionehttp://www.poplive.it
PopLive è un portale di informazione in cui vengono raccolte le principali notizie internazionali riguardanti la cultura Pop. Cinema, Serie TV, Videogiochi, Fumetti e Manga, Giochi da tavolo, Collezionismo, Eventi e tanto altro.

Wall Street scommetteva che la macchina di streaming di

Netflix

continuasse a funzionare a pieno regime all’inizio del 2024.

Dopo aver ottenuto un incredibile

aumento di 13,1 milioni di nuovi abbonati nel Q4

, Netflix sta cavalcando un’onda di momentum che continua ad essere sostenuta dalla strategia di condivisione a pagamento, trasformando i “ladri di password” in membri paganti, secondo gli analisti. “Netflix rimane il leader indiscusso nello streaming TV”, ha dichiarato Tim Nollen di Macquarie Equity Research in una nota di ricerca inviata ai clienti lunedì.

Netflix presenterà i risultati del Q1 2024 dopo la chiusura del mercato giovedì (18 aprile). La società ha precedentemente dichiarato di aspettarsi un aumento netto nel Q1 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, quando ha

guadagnato 1,75 milioni di abbonati

. Gli analisti finanziari prevedono che il numero sarà molto, molto più alto, con diversi di essi che hanno aumentato i loro obiettivi di prezzo sul titolo – che è salito del 86% negli ultimi 12 mesi – in vista della presentazione dei risultati del Q1 sulla base della revisione al rialzo delle stime finanziarie.

Ben Swinburne di Morgan Stanley stima che Netflix abbia guadagnato 7,5 milioni di nuovi clienti paganti nel primo trimestre, con il Q1 che vede più “successi clamorosi” rispetto al trimestre di fine 2023, come le serie live-action

“Avatar: La leggenda di Aang,”

“Fool Me Once” e “The Gentlemen.” In una nota del 12 aprile, l’analista ha aumentato il suo obiettivo di prezzo sul titolo di Netflix da $600 a $700/azione, sulla base di una crescita degli abbonati migliore del previsto che porta a un aumento degli utili (con gli utili per azione stimati da Morgan Stanley per il 2026 che passano da $27 a $29).

Popolare su Variety

Popolare su Variety

Secondo l’analisi di Morgan Stanley, le serie in licenza rappresentavano meno del 10% dell’impegno complessivo tra i primi 50 programmi dal terzo trimestre 2021 al primo trimestre 2024. Nel periodo di tempo analizzato, 47 dei 50 film più visti erano originali Netflix. “Il contenuto in licenza gioca un ruolo chiave per Netflix e rappresentava il 56% degli asset netti di contenuto (rilasciato + in licenza) nel bilancio al [fine dell’anno 2023],” secondo Swinburne. “Tuttavia, è chiaramente la programmazione originale, in gran parte esclusiva di Netflix, che genera un coinvolgimento su larga scala.”

“La qualità del contenuto è soggettiva, ma ciò che non è soggettivo sono i vantaggi competitivi strutturali di Netflix,” ha dichiarato Swinburne nella nota. “Riteniamo che il mercato possa sottovalutare i benefici che Netflix trae da 1) contenuti in lingue straniere, 2) la profondità di visione tra migliaia di titoli e 3) l’impatto della programmazione originale di Netflix e dell’esclusività sulla sua piattaforma.”

“In generale, questi vantaggi rafforzano la nostra visione ottimistica sulla crescita a lungo termine e sul rendimento del capitale per l’azienda,” ha scritto Swinburne.

John Blackledge di TD Cowen ha aumentato le stime per i nuovi abbonamenti netti pagati del Q1 2024 a 5,11 milioni (rispetto a 3,6 milioni in precedenza), riflettendo il continuo momentum di Netflix nella condivisione a pagamento. L’analista ha aumentato il suo obiettivo di prezzo a 12 mesi sul titolo da $600 a $725.

“Netflix sta beneficiando di una doppia spinta positiva delle iniziative di condivisione a pagamento e della forte domanda sottostante di una programmazione contenutistica robusta, sempre più globale,” ha scritto Blackledge. Ha aggiunto che un sondaggio di TD Cowen su 2.500 consumatori statunitensi ha rilevato che Netflix è rimasto la scelta più popolare per la visione in sala nel Q1 (24% dei partecipanti, seguito da YouTube al 14% e la TV via cavo di base al 12%).

Nollen di Macquarie ha anche aumentato il suo prezzo obiettivo sul titolo Netflix, da $595 a $685, mantenendo una valutazione di “outperform”. Le recenti iniziative di Netflix nel contrastare la condivisione delle password e nell’introdurre un livello a basso costo supportato dalla pubblicità “hanno riaccelerato con successo la crescita degli abbonati e il reddito medio per membro,” ha scritto in un’anteprima degli utili del Q1. “Anche se è ancora prematuro nel suo percorso pubblicitario, i primi segnali indicano un potenziale aumento delle stime per gli anni successivi. Riteniamo che l’azienda rimanga il leader indiscusso nello streaming TV.”

Nollen ha notato che Netflix non ha aumentato il prezzo del suo piano Standard ($15,49 al mese negli Stati Uniti)

dal gennaio 2022

e è

pronto per un aumento dei prezzi

. “Riteniamo che Netflix abbia un potere di pricing superiore rispetto ai concorrenti e possa fare leva su questa possibilità,” ha scritto.

Wedbush Securities sta ipotizzando un aumento netto di 8,5 milioni per Netflix nel Q1, tra cui 2 milioni negli Stati Uniti e in Canada. Oltre alla crescita dalla condivisione a pagamento e al ricavo incrementale dal piano supportato dalla pubblicità di Netflix, Alicia Reese di Wedbush prevede “ulteriori catalizzatori in arrivo,” come “la piena assimilazione del potenziale pubblicitario” dell’

accordo con la WWE che inizia nel 2025

Fonte: Variety

Il gigante dello streaming Netflix si prepara a pubblicare i risultati del primo trimestre, e gli analisti prevedono un forte successo per l’azienda leader nel settore della TV in streaming. I ricavi stimati per il Q1 sono di $9,27 miliardi, leggermente superiori alla guidance precedente di $9,24 miliardi. Gli analisti si aspettano un utile per azione di $4,52, superiore ai $4,49 previsti.

Secondo Michael Pachter di Wedbush Securities, Netflix ha costruito con cura la sua attuale offerta di contenuti bilanciando originali e licenze, il che le permette di gestire i costi pur rimanendo il leader nel consumo di contenuti tra i concorrenti dello streaming.

Nell’immagine qui sopra: “Avatar: The Last Airbender” di Netflix.

Fonte: Variety

Ultimi articoli