HomeCinemaShane Black, Jim Herzfeld e Altri Scrittori Top Combattono l'Intelligenza Artificiale con...

Shane Black, Jim Herzfeld e Altri Scrittori Top Combattono l’Intelligenza Artificiale con il Team di Analisi degli Script di Guanto (ESCLUSIVO)

I più letti

Redazione
Redazionehttp://www.poplive.it
PopLive è un portale di informazione in cui vengono raccolte le principali notizie internazionali riguardanti la cultura Pop. Cinema, Serie TV, Videogiochi, Fumetti e Manga, Giochi da tavolo, Collezionismo, Eventi e tanto altro.

A Hollywood, le agenzie e le case di produzione si rivolgono sempre di più all’intelligenza artificiale per valutare le sceneggiature, ma un gruppo di scrittori e creativi si è riunito per progettare una sorta di barriera contro l’incursione.

Shane Black (“Iron Man 3”), Jim Herzfeld (“Ti presento i miei”) e Akela Cooper (“M3GAN”) sono tra i due dozzine di professionisti dell’industria che hanno collaborato allo sviluppo di una nuova piattaforma tecnologica, chiamata Gauntlet, nel tentativo di mantenere gli esseri umani valutare le sceneggiature alla fase del gatekeeper anziché l’IA.

ScriptHop, una società tecnologica di Hollywood fondata dall’ex capo del dipartimento di sceneggiatura di UTA Scott Foster e l’imprenditore tecnologico Brian Austin, sta lanciando il Gauntlet martedì con 30 analisti di sceneggiature freelance provenienti da aziende di alto profilo come HBO e Lucasfilm, diventando il più grande gruppo organizzato di lettori professionisti del settore.

I lettori del Gauntlet lavorano contemporaneamente per agenzie, studi e case di produzione ben note e allo stesso tempo freelance per ScriptHop. Il sistema organizza e assegna questi individui per leggere tutto o parte di una sceneggiatura, a seconda del livello raggiunto dalla sceneggiatura all’interno del Gauntlet.

Una critica comune degli sceneggiatori è che il loro lavoro è alla mercé di decisioni compartimentate, e una carriera promettente può essere fermata da una revisione – spesso da un tirocinante, un lettore non qualificato e sempre di più da un algoritmo. Al contrario, il Gauntlet garantisce che ogni progetto riceva un consenso di opinione professionale composto interamente da esseri umani.

“L’IA sta arrivando per fare il lavoro di uno scrittore, e tutti questi dipartimenti di sceneggiatura stanno diminuendo nell’industria”, dice Austin a Variety. “Vogliamo un po’ di competenza umana qui nella scelta dei progetti rispetto a una macchina che fa la valutazione che onestamente sta probabilmente solo tirando in certi numeri di incassi al botteghino e trovando alcune etichette e parole chiave simili a qualcosa che ha funzionato. Questo fornisce una barriera a tale tendenza.”

Gli sceneggiatori che superano tutti e tre i livelli qualificano per una certificazione che include le approvazioni firmate dagli analisti che scelgono di sostenere la sceneggiatura. Austin sostiene che la trasparenza è fondamentale. Gli sceneggiatori che inviano le loro sceneggiature con il Gauntlet conoscono il pool di lettori, motivo per cui i nomi, le foto e le biografie di tutti coloro coinvolti nell’analisi di una determinata sceneggiatura possono essere trovati sul sito web.

All’inizio dell’articolo ti invitano a firmare per le newsletter. Dal design e i contenuti sembrano essere ben fatti.

“Il Gauntlet contrasta una preoccupante incursione dell’IA nella lettura delle sceneggiature”, afferma Herzfeld. “Mirando a mantenere le persone e l’umanità nel mix coinvolgendo team altamente esperti di lettori dell’industria cinematografica per separare il grano dalla pula. Poi offre alle migliori sceneggiature un percorso legittimo e valido per un via libera.”

Source: Variety

Ultimi articoli