HomeCinemaLo Showrunner di Netflix sostiene che la creazione di una serie live-action...

Lo Showrunner di Netflix sostiene che la creazione di una serie live-action di Avatar dopo l’abbandono dei creatori originali a causa di divergenze creative sia stata ‘assolutamente’ spaventosa

I più letti

Redazione
Redazionehttp://www.poplive.it
PopLive è un portale di informazione in cui vengono raccolte le principali notizie internazionali riguardanti la cultura Pop. Cinema, Serie TV, Videogiochi, Fumetti e Manga, Giochi da tavolo, Collezionismo, Eventi e tanto altro.

“Gli autori di Avatar: The Last Airbender”, Bryan Konietzko e Michael Dante DiMartino, hanno passato due anni per sviluppare un’adattamento live-action del classico animato per Netflix prima di scioccare i fan annunciando la loro uscita dal progetto a causa di diverse visioni creative. La decisione ha lasciato Albert Kim, noto soprattutto come sceneggiatore di “Pantheon” e produttore esecutivo di “Sleepy Hollow”, come showrunner della serie live-action senza il sostegno dei visionari originali del franchise. Recentemente ha dichiarato a

Entertainment Weekly che è stato “assolutamente” intimidatorio andare avanti con lo show senza di loro.

“Bisogna essere un idiota per non sentirsi un po’ intimiditi”, ha detto Kim. “La mia prima reazione dopo ‘Oh sì!’ è stata ‘Dio santo! Davvero voglio fare questo? C’è un modo per migliorare l’originale?’ Ogni volta che affronti qualcosa che è già amato da milioni di fan, devi farti queste domande.”

Quando Konietzko e DiMartino hanno lasciato lo show live-action, hanno pubblicato una lettera aperta spiegando la loro decisione in cui DiMartino ha detto che non potevano controllare la direzione creativa della serie.

“Quando Bryan ed io abbiamo accettato il progetto nel 2018, siamo stati assunti come produttori esecutivi e showrunner”, ha scritto DiMartino. “In un annuncio congiunto per la serie, Netflix ha dichiarato di essere impegnata a onorare la nostra visione per questa nuova versione e di sostenerci nella creazione dello show. E abbiamo espresso quanto fossimo entusiasti di avere questa opportunità. Purtroppo, le cose non sono andate come speravamo.”

DiMartino ha definito l’abbandono del progetto “la decisione professionale più difficile che abbia mai preso”, aggiungendo: “L’adattamento live-action di Netflix di ‘Avatar’ ha il potenziale per essere buono. Potrebbe anche diventare uno show che molti di voi finiranno per apprezzare. Ma ciò che posso affermare con certezza è che la versione che vedrete non sarà quella che Bryan ed io avevamo immaginato o inteso realizzare.”

Konietzko e DiMartino sono poi passati a guidare Avatar Studios, dove stanno sviluppando vari nuovi progetti animati di “Avatar”. Un film d’animazione è previsto per il 2025.

Nell’intervista di Entertainment Weekly, Kim ha detto che “tutti i nostri sceneggiatori sono anche fan dell’originale, quindi hanno attinto dalle loro esperienze personali e dalle cose che amano di più” durante lo sviluppo dell’adattamento live-action di Netflix.

“Non iniziamo lo spettacolo come inizia la serie animata”, ha aggiunto Kim. “È stata una decisione consapevole per mostrare alle persone che questo non è la serie animata. A volte abbiamo dovuto svelare trame e rimixarle in un modo nuovo per farle funzionare in un drama seriale. Quindi sono molto curioso di vedere cosa accadrà in termini di reazioni.”

“Avatar: The Last Airbender” sarà disponibile in streaming su Netflix a partire dal 22 febbraio.

Source: Variety

Ultimi articoli