HomeCinemaLa star di 'She-Hulk' Tatiana Maslany era 'così infuocata' quando ha chiamato...

La star di ‘She-Hulk’ Tatiana Maslany era ‘così infuocata’ quando ha chiamato Disney CEO Bob Iger ‘fuori contatto’ durante lo sciopero: ‘È difficile articolare’ su un picchetto

I più letti

Redazione
Redazionehttp://www.poplive.it
PopLive è un portale di informazione in cui vengono raccolte le principali notizie internazionali riguardanti la cultura Pop. Cinema, Serie TV, Videogiochi, Fumetti e Manga, Giochi da tavolo, Collezionismo, Eventi e tanto altro.

La star di “She-Hulk”, Tatiana Maslany, è diventata virale durante lo sciopero SAG-AFTRA dell’anno scorso quando ha criticato il CEO della Disney, Bob Iger, per essere “completamente fuori dal mondo” a causa dei suoi commenti controversi sullo sciopero di Hollywood. Il fatto che “She-Hulk” fosse una serie Marvel sostenuta dalla Disney in streaming su Disney+ ha attirato ulteriore attenzione alla sua critica a Iger.

“In quei momenti, sei così riscaldato”, ha dichiarato Maslany adesso a The Independent mesi dopo quando le è stato chiesto del suo intervento pubblico contro Iger. “È difficile esprimersi nel modo desiderato quando sei sul picchetto con tutti.”

Maslany si trovava sul picchetto SAG-AFTRA a New York lo scorso luglio quando The Hollywood Reporter le ha chiesto dei commenti di Iger. Lei ha risposto: “Penso che sia completamente fuori dal mondo. È completamente staccato dai lavoratori che rendono possibili i suoi spettacoli, che portano le persone a guardare questi spettacoli, che gli portano spettatori e denaro.”

Popolare su Variety

Iger ha suscitato critiche durante gli scioperi di Hollywood durante un’intervista del 13 luglio con David Faber di CNBC dalla Sun Valley Conference, dove ha dichiarato che gli scioperanti del WGA e del SAG-AFTRA non erano “realistici” nelle loro richieste.

“È molto preoccupante per me,” ha detto Iger quando gli è stato chiesto degli scioperi sindacali. “Abbiamo parlato delle forze disruptive su questo settore e di tutte le sfide che stiamo affrontando, il recupero da COVID che è in corso, non è del tutto tornato. Questo è il momento peggiore al mondo per aggiungere a quella destabilizzazione.”

Iger ha continuato: “Capisco il desiderio di qualsiasi organizzazione sindacale di lavorare per conto dei propri membri per ottenere il massimo compenso e essere compensati equamente in base al valore che offrono. Siamo riusciti, come settore, a negoziare un accordo molto buono con il sindacato dei registi che riflette il valore che i registi apportano a questo grande business. Volevamo fare lo stesso con gli sceneggiatori, e vorremmo fare lo stesso con gli attori. C’è un livello di aspettative che hanno, che non è affatto realistico. E stanno aggiungendo alle sfide che questo settore sta già affrontando che è, onestamente, molto destabilizzante.”

Iger ha attirato un’ampia condanna dall’industria a causa dei suoi commenti. Il presidente della SAG-AFTRA, Fran Drescher, lo ha duramente criticato in un’intervista con Variety.

“Li ho trovati terribilmente ripugnanti e fuori dal mondo. Assolutamente sordi. Non penso che gli abbia giovato”, ha detto Drescher in merito ai commenti di Iger. “Se fossi quella società, lo chiuderei a chiave dietro le porte e non lo lascerei parlare con nessuno di questo, perché è così ovvio che non ha idea di ciò che sta realmente succedendo sul campo con persone che lavorano duramente e non guadagnano nemmeno vicino allo stipendio che lui porta a casa. Sette cifre alte, otto cifre, questo sono soldi folli che guadagnano, e non gli importa se sono signori feudali di un tempo medievale.”

Disney e Marvel non hanno annunciato una seconda stagione di “She-Hulk” di Maslany, né lei ha annunciato quando potrebbe riapparire all’interno del Marvel Cinematic Universe.

Source: Variety

Ultimi articoli