HomeCinemaIl mio diario di sextorsione acquisito da Taskovski Films Sales prima della...

Il mio diario di sextorsione acquisito da Taskovski Films Sales prima della prima mondiale SXSW, debutto del trailer (ESCLUSIVO)

I più letti

Redazione
Redazionehttp://www.poplive.it
PopLive è un portale di informazione in cui vengono raccolte le principali notizie internazionali riguardanti la cultura Pop. Cinema, Serie TV, Videogiochi, Fumetti e Manga, Giochi da tavolo, Collezionismo, Eventi e tanto altro.

Taskovski Films Sales ha acquisito il documentario “Il mio diario di estorsione sessuale,” diretto e prodotto da Patricia Franquesa. Il film, che esplora la reazione di Franquesa a un tentativo di ricatto digitale avvenuto nel 2019, avrà la sua prima mondiale al SXSW. Variety presenta in anteprima il trailer qui sotto.

Nel maggio 2019, un laptop appartenente a Franquesa viene rubato durante un viaggio di lavoro a Madrid. Dopo aver diligentemente presentato denuncia alla polizia, la sua vita continua come al solito fino al 1° agosto, quando riceve un messaggio vocale da un amico. Lui le notifica di aver ricevuto un’email strana con foto molto personali che sembrano ritrarre Franquesa. È in quel momento che si rende conto di essere vittima di quello che viene chiamato estorsione sessuale.

Un hacker anonimo accede a tutti i dati memorizzati nel laptop rubato e trova tre foto molto private di Franquesa. Minaccia che se non riceve $2,400 invierà le foto a tutti i suoi contatti lavorativi per rovinarne la reputazione professionale.

La vergogna, la rabbia e lo stress causati da mesi di estorsione brutale si trasformano nella necessità di condividere il processo. Di fronte all’inefficacia delle forze dell’ordine, Franquesa si sente spaventata e vulnerabile. Quando sembra non esserci speranza nel caso, Franquesa riceve una lettera dal tribunale di Madrid che comunica che i due ragazzi che hanno rubato il suo computer sono stati arrestati.

Con questo primo indizio, Franquesa inizia la propria indagine per fermare l’hacker e riacquistare controllo e potere sulla sua privacy.

Il film è prodotto da Franquesa attraverso Gadea Films e Mireia Graell presso Ringo Media.

Irena Taskovski, CEO e responsabile vendite di Taskovski Films, ha dichiarato: “Nell’era digitale, le nostre vulnerabilità sono messe a nudo, e i nostri momenti più intimi possono diventare armi contro di noi. È un piacere collaborare con l’acclamata Patricia Franquesa e il suo documentario stimolante ‘Il mio diario di estorsione sessuale,’ che mette in luce la realtà angosciante del ricatto informatico. In questo film, la lotta per la privacy diventa una battaglia per la dignità e il controllo, risuonando globalmente e destinata a catturare il pubblico di tutto il mondo.”

Franquesa ha affermato: “È un onore unirci al prestigioso catalogo di Taskovski Films, noti per il loro impegno autentico nel sostenere nuove voci nel cinema e abbracciare narrazioni disruptive e personali come ‘Il mio diario di estorsione sessuale.’ La loro dedizione tangibile li rende il partner perfetto per rappresentare in modo autentico l’essenza del nostro film a livello globale.”

Franquesa ha iniziato la sua carriera come produttrice e regista a Tel Aviv, collaborando con Heymann Brothers Films e Hilla Medalia. Ha lavorato anche con Daniel Sivan e Mor Loushy su “Voci Censurate” (2015, Sundance) e “I Diari di Oslo” (2019, HBO).

Dopo essere ritornata a Barcellona, sua città natale, ha co-fondato Gadea Films, dove ha prodotto il documentario cinematografico “La Mami” (2019, IDFA) di Laura Herrero Garvín.

Il suo esordio registico è stato “Oh Dear Sara” (2021), un ritratto di Sara Bahai, la prima tassista donna dell’Afghanistan. Il documentario è stato proiettato a DocLisboa, Beldocs e Docs Barcelona, e premiato all’Iran International Film Festival e Evolution Mallorca Film Festival. È stato distribuito commercialmente in più di 60 sale in Spagna.

Fonte: Variety

Ultimi articoli