HomeCinemaBox Office sale cinematograficheBox Office: 'Argylle' batte 'Lisa Frankenstein' nel weekend del Super Bowl più...

Box Office: ‘Argylle’ batte ‘Lisa Frankenstein’ nel weekend del Super Bowl più lento di tutti i tempi

I più letti

Redazione
Redazionehttp://www.poplive.it
PopLive è un portale di informazione in cui vengono raccolte le principali notizie internazionali riguardanti la cultura Pop. Cinema, Serie TV, Videogiochi, Fumetti e Manga, Giochi da tavolo, Collezionismo, Eventi e tanto altro.

Box Office: “Argylle” batte “Lisa Frankenstein” nel frenetico weekend del Super Bowl

Il thriller spionistico di Matthew Vaughn, “Argylle”, è emerso vittorioso sul recente arrivato “Lisa Frankenstein” in un box office moribondo, con entrambi i film che faticano a mostrare segni di vita.

“Argylle” ha reclamato nuovamente il primo posto con 6,5 milioni di dollari provenienti da 3.605 sale nordamericane, segnando un drastico calo del 62% rispetto al suo deludente debutto. Dopo due settimane di proiezione, il grande colpo a budget di Apple ha generato 28,8 milioni di dollari al botteghino nazionale e un misero 60 milioni di dollari a livello globale. Il costo di produzione è stato di 200 milioni di dollari ed è il primo grande flop dell’anno.

L’horror-comedy “Lisa Frankenstein” è crollato al secondo posto con 3,8 milioni di dollari provenienti da 3.144 sale – un inizio terribile per qualsiasi film in distribuzione ampia. Tuttavia, la Focus Features ha speso solo 13 milioni di dollari per realizzare il film, il che potrebbe mitigare le carenze al botteghino.

Questa è una buona notizia per lo studio perché né i critici né il pubblico hanno risposto positivamente al film, che ha ottenuto un punteggio del 50% su Rotten Tomatoes e una valutazione “B” su CinemaScore. La sceneggiatrice di “Juno”, Diablo Cody, ha scritto “Lisa Frankenstein”, che è stato diretto da Zelda Williams (figlia di Robin Williams) nel suo primo lungometraggio. La storia d’amore per ragazzi con rating PG-13 segue una ragazza adolescente (Kathryn Newton) malintesa il cui amore delle superiori (Cole Sprouse) si rivela essere un cadavere.

Un weekend silenzioso per il Super Bowl

Il weekend del Super Bowl, che ospita l’evento televisivo più grande dell’anno, di solito segna un periodo di lenta attività cinematografica e l’incontro di quest’anno tra i Kansas City Chiefs e i San Francisco 49ers non fa eccezione. Le vendite dei biglietti si sono praticamente bloccate con circa 42 milioni di dollari, l’incasso collettivo più basso mai registrato nel weekend che coincide con la grande partita, secondo Comscore. A titolo di confronto, le entrate nel 2023 sono riuscite a raggiungere i 51 milioni di dollari, mentre negli anni pre-pandemia del 2020 e 2019 sono stati generati rispettivamente 84 milioni e 75 milioni di dollari.

“È estremamente tranquillo per qualsiasi weekend dell’anno, compreso il weekend del Super Bowl”, afferma David A. Gross, responsabile della società di consulenza cinematografica Franchise Entertainment Research. “Dune 2 non può venire abbastanza presto”.

“Madame Web”, l’avventura supereroistica di Sony, e “One Love”, il biopic su Bob Marley di Paramount, apriranno il 14 febbraio, ma ci si aspetta che l’affluenza al cinema aumenti solo con l’uscita di “Dune: Parte II” di Denis Villeneuve prevista per marzo. Per ora, le vendite dei biglietti sono in calo di quasi il 15% rispetto al 2023, secondo Comscore.

Nonostante l’anno sia ancora giovane, questo è stato anche il weekend con gli incassi più bassi del 2024. Come segno della completa mancanza di concorrenza al botteghino, il thriller d’azione di David Ayer “The Beekeeper” è rimasto tra i primi tre per il quinto weekend consecutivo, mentre “Wonka” di Timothee Chalamet è rimasto tra i primi quattro per il nono weekend di fila.

“The Beekeeper” si è classificato al terzo posto con 3,46 milioni di dollari provenienti da 3.057 sale, portando il totale nordamericano a 54,7 milioni di dollari. Il film di Amazon MGM ha guadagnato 79,2 milioni di dollari al botteghino internazionale, per un totale globale decente di 133,8 milioni di dollari.

“Wonka” ha aggiunto 3,1 milioni di dollari provenienti da 2.764 sale, portando il totale nazionale a 205 milioni di dollari. Il film di Warner Bros., che è costato 125 milioni di dollari, ha incassato oltre 575 milioni di dollari in tutto il mondo.

La commedia animata “Migration” di Universal e Illumination si è classificata al quinto posto con 3,02 milioni di dollari da 2.684 sale questo weekend. Il film per famiglie ha incassato 110 milioni di dollari in Nord America e 104 milioni di dollari all’estero, per un totale mondiale di 235 milioni di dollari.

Source: Variety

Ultimi articoli