HomeCinemaBerlin's 'Nel Ventre di una Tigre' mette icone del cinema mondiale al...

Berlin’s ‘Nel Ventre di una Tigre’ mette icone del cinema mondiale al servizio di un racconto del villaggio indiano, rilascia il trailer (ESCLUSIVA)

I più letti

Redazione
Redazionehttp://www.poplive.it
PopLive è un portale di informazione in cui vengono raccolte le principali notizie internazionali riguardanti la cultura Pop. Cinema, Serie TV, Videogiochi, Fumetti e Manga, Giochi da tavolo, Collezionismo, Eventi e tanto altro.

Berlino, “In the Belly of a Tiger” mette al servizio dei cinema d’arte icone mondiali

Il regista e direttore della fotografia indiano Jatla Siddhartha ha riunito alcuni dei nomi più importanti del cinema mondiale per il film “In the Belly of a Tiger”. Il film avrà la sua prima la settimana prossima al Festival del Cinema di Berlino.

Descritto come un mix di horror surreale e amore senza egoismo, il film è una fiction basata su eventi realmente accaduti in India rurale, in cui una coppia si fa mangiare da una tigre per garantire la sicurezza finanziaria della loro famiglia.

Scritto da Siddhartha e Amanda Mooney, la storia ruota attorno a due contadini senza terra, Bhagole e Prabhata, che ritornano al loro villaggio dopo essere falliti nel trovare lavoro in città. Il villaggio in cui ritornano è nel caos dopo la morte di un contadino ucciso da una tigre. E, avendo perso la loro terra, la famiglia viene sostenuta solo dallo stipendio del loro figlio che lavora duramente in una fabbrica di mattoni. Quando anche questa speranza viene minacciata, i genitori anziani decidono di prendere misure drastiche nella speranza di ottenere un risarcimento.

Mooney è stata anche una stretta collaboratrice nel primo film di Siddhartha, “Love and Shukla”, che è stato presentato al Busan IFF Festival nel 2017 e successivamente proiettato anche al Shanghai IFF, Tallinn Black Nights, Palm Springs e in oltre 40 festival, prima di essere acquistato da Netflix.

Il team di produzione multinazionale include la musica composta dal giapponese Umebayashi Shigeru (“The Grandmaster”, “In the Mood for Love”), il design del suono del pluripremiato Oscar Resul Pookutty (“Slumdog Millionaire”) e il montaggio del colore nello studio cinese continentale di proprietà del rinomato regista di fantasy e azione Wuershan (“Creation of the Gods I – Kingdom of Storms”).

Il processo di produzione del film è stato altrettanto cosmopolita. Ha iniziato il suo percorso nel 2018 e ha ricevuto supporto allo sviluppo dal Busan’s Asian Cinema Fund. Ha poi trascorso diversi anni partecipando a laboratori di progetti e mercati di coproduzione, tra cui Less is More, Black Night’s Script Pool Tallinn, NFDC Film Bazaar – Script Lab, Hong Kong HAF e il Tokyo Gap Financing Market, prima di apparire come work in progress all’Industry@Tallinn & Baltic Event, NFDC Film Bazaar e Shanghai International Film Festival Project Market.

Attirando finanziamenti e partner lungo il percorso, il film è stato realizzato dalla Bhairavi Films degli Stati Uniti, dalla Wonder Pictures della Cina e dalla Jeevi Films dell’India. Altri coproduttori sono Qun Films dell’Indonesia, Flash Forward Entertainment di Taiwan e Myth Image della Cina continentale. Flash Forward si occupa anche delle vendite internazionali.

“Parlando all’anima dell’India, il mio film usa la mitologia indiana come segnale di speranza per raccontare una storia d’amore profondamente personale, progettata per mettere queste vite invisibili al centro della coscienza umana”, ha detto Siddhartha.

Le riprese sono state fatte in hindi e con attori perlopiù non professionisti. Siddhartha ha vissuto nel villaggio in cui è ambientato il film per completare la sua ricerca. Lì ha incontrato diverse famiglie il cui debito in crescita le aveva costrette a rinunciare alla loro terra. Avendo perso tutto, si sono rivolti a vie alternative per aiutare le loro famiglie a sopravvivere.

Guarda il trailer di “In the Belly of a Tiger” qui:

Fonte: Variety

Ultimi articoli