HomeCinemaAkira La Recensione No Spoiler

Akira La Recensione No Spoiler

I più letti

Questo articolo è stato archiviato. Ci scusiamo per eventuali inesattezze o elementi multimediali mancanti

Il 18 aprile si festeggeranno nelle sale italiane (qui l’elenco completo) i trent’anni dall’uscita di AKIRA, uno dei lungometraggi di animazione più famosi e visionari di tutti i tempi: un’opera che ha fatto la storia del fumetto e dell’animazione giapponese e che ora torna sul grande schermo con un nuovo doppiaggio italiano, dopo che i fan più attenti hanno notato le tante ispirazioni fornite dall’anime a serie TV di prestigio come Stranger Things.

A trent’anni dalla sua uscita, Akira è pronto a conquistare nuovamente il pubblico, con un nuovo doppiaggio ma con le emozioni e le immagini spettacolari che l’hanno reso un vero cult. Il film sarà nelle sale italiane in una sola data, il 18 aprile, come evento unico e imperdibile.

Siamo stati invitati all’anteprima per il 30° anniversario di questo capolavoro che ha fatto la storia dell’intrattenimento giapponese per valutare l’adattamento con il nuovo doppiaggio in italiano.

Attenzione: La visione di questo film è consigliata ad un pubblico adulto.

Genere: Animazione/Avventura/Drammatico/Splatter

Regia e Sceneggiatura: Katsuhiro Ōtomo

Distributore: Nexo Digital, Dynit

Durata: 2h 00′

Anno prima uscita: 1988

Data di uscita con il nuovo doppiaggio: 18 Aprile 2018

Trama

Alcuni anni dopo la terza guerra mondiale che distrusse completamente Tokyo e portò il mondo intero nel caos, l’intera città di Neo Tokyo è preda al totale delirio. Bande di giovani e scalmanati centauri si sfidano senza regole lungo le strade della capitale in sella alle loro moto fiammanti in corse e sfide che spesso finiscono all’ultimo sangue. Una di queste notti in cui erano impegnati nelle loro solite sgommate tra i palazzi metropolitani, la banda composta da Kaneda, Kaisuke, Yamagata e Tetsuo si imbatte in un bambino con il viso raggrinzito, tanto da sembrare una persona anziana. Questo ha però dei poteri sovrannaturali, infatti, quando il più giovane della banda, Tetsuo, stava per scontrarsi con lui in sella alla sua moto, una specie di muro invisibile si crea tra di loro lasciando il bambino completamente illeso e Tetsuo dolorante a terra in seguito all’esplosione della sua moto. Il resto della sua banda accorre immediatamente in suo soccorso ma viene quasi subito interrotta dall’esercito, capeggiato dal Colonnello Shikishima, che recupera il bambino e carica Tetsuo moribondo sull’elicottero arrestando il resto del gruppo per sommosse.

Nel frattempo il ragazzo è stato portato in un ospedale militare e sottoposto a strani trattamenti medici che riescono a curare le sue ferite. Il dottore che lo ha in cura si stupisce delle capacità mentali del ragazzo e, dopo averne discusso ì con il generale, si reca in un misterioso sotterraneo in cui è presente una gigantesca macchina dotata di un oblò illuminato recante la targhetta Akira sopra di esso, qui comparerà le due onde cerebrali e farà una scoperta importante.

Intanto, dopo essere stati sottoposti agli interrogatori, Kaneda e la sua banda vengono rilasciati dalla stazione di polizia, portando con loro una ragazza di nome Kay, una ribelle, notata da Kaneda e da cui è evidentemente attratto ma questa riesce a divincolarsi dal gruppo ed a scomparire. Kaneda la rincontrerà, tuttavia, durante un attentato nel bel mezzo di un centro commerciale ad opera di alcuni ribelli della resistenza (di cui la ragazza fa parte) e la salverà dalle grinfie dell’esercito. Scoperto il vero motivo della loro ribellione e le loro intenzioni, Kaneda si unisce al suo gruppo, il quale vuole tentare un assalto al governo per rapire il misterioso Akira e salvare il giovane rapito, Tetsuo, compagno ed amico d’infanzia di Kaneda.

Sono ancora ignari del fatto che trattamenti al quale stanno sottoponendo lo trasformeranno in un essere con poteri sovrannaturali ed un’implacabile sete di sangue e vendetta mentre camminerà per le strade della città alla ricerca del fantomatico Akira di cui il governo ha terrore. Akira, infatti, viene spesso comparato alla causa della precedente guerra mondiale e si narrano leggende per le quali il suo ritorno comporterebbe una nuova guerra e la distruzione totale. Ma non tutto è quello che sembra…

Per non ricadere nello spoiler, ci fermiamo qui con il racconto della trama e vi invitiamo ad andare a vedere il film completo per saperne di più. Nel frattempo, godetevi insieme a noi alcuni minuti di film in anteprima!

Tecnica

Fonte: NerdPlanet

- Advertisement -spot_img

More articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Ultimi articoli